Alle battute finali l’organizzazione del progetto “Citizen of Tomorrow”

Si è svolta nei giorni 31 maggio e 1 giugno scorsi presso la Mission Locale Intercommunale des Bords de Marne a Le Perreux-sur-Marne, nei pressi di Parigi, la due giorni di lavoro tecnico – logistico – pedagogico in vista della realizzazione dello scambio giovanile “Citizen of Tomorrow”[ Citoyens de demain – Cittadini di domani – BürgerInnenvonmorgen].

Lo scambio giovanile fa parte di un progetto trinazionale sulla cittadinanza europea organizzato da KoinoKalò (San Giorgio del Sannio e Caserta) in partnership con la Mission Locale Intercommunale des Bords de Marne e l’organizzazione tedesca Arbeit und Leben Berlin/Brandenburg e finanziato dall’Ufficio per la gioventù franco-tedesco (OFAJ) con la supervisione della Direzione Dipartimentale della Coesione Sociale dello Stato Francese.

Dal 6 all’ 11 agosto prossimi 30 giovani studenti dai 16 a 19 anni  provenienti da Francia, Germania ed Italia (San Giorgio del Sannio e Caserta) daranno vita ad uno scambio interculturale sul tema della cittadinanza europea e lavoreranno insieme, attraverso incontri con esperti, workshop e confronti tra pari, per  prendere coscienza dell’importanza dell’Unione europea e del ruolo dei giovani all’interno dell’Unione stessa. In questo meeting avranno l’opportunità di esprimere le loro opinioni, le loro richieste e le loro proposte per il futuro dell’Unione europea, di comprendere il senso dell’Europa come unione di popoli e di cittadini, di incontrare nuove persone, scoprire nuove culture e nuove lingue, di contribuire ad abbattere pregiudizi e stereotipi, di essere informati sulle possibilità fornite dal Programma Erasmus per partecipare ai progetti di mobilità europea. I partecipanti allo scambio, infine, redigeranno un documento che conterrà gli esiti dei loro workshop nonché i loro suggerimenti e le loro richieste sul futuro dell’Europa e che verrà consegnato ai candidati alle elezioni europee nei tre paesi di appartenenza.

Attraverso questo scambio interculturale, dunque, i nostri giovani saranno al centro di un percorso che li porterà a contatto diretto con le istituzioni europee e saranno coinvolti direttamente nel processo con il quale si costruisce l’Europa del futuro.

 

You may also like...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.