Banche, potere e suicidi: a Benevento Franco Fracassi presenta il suo Morte dei Paschi di Siena

Lunedì 29 gennaio alle 17.00 presso la Sala Consiliare della Rocca dei Rettori, sede delle Provincia di Benevento, l’Associazione Koinokalò San Giorgio del Sannio curerà la presentazione del libro

manifesto FracassiMORTE DEI PASCHI DI SIENA
di Elio Lannutti e Franco Fracassi
Interverranno l’autore e la Prof.ssa Vittoria Ferrandino Docente di Storia Economica presso l’Università degli Studi del Sannio

Fracassi ci spiegherà come la storia recentissima del Monte dei Paschi di Siena sia sicuramente simile a un romanzo di John le Carré, ma abbia tratti talmente assurdi che nessun giallista avrebbe potuto pensarci. Piuttosto, la storia raccontata nel libro sta facendo tremare gli ambienti finanziari italiani ed europei. In questo romanzo giallo, ci sono tutti. C’è lo scapestrato, l’imprudente, il traditore, l’arrogante, lo scemo, il truffato, il truffatore, l’intrigante, il finanziere, l’ambizioso, l’onnipotente, l’avvocato di provincia elevato da un sistema di potere trasversale, ma di matrice PD, a presiedere l’Abi, la potente associazione dei banchieri. E poi ci sono i massoni del ‘groviglio armonioso‘ – copyright Stefano Bisi-, capo conclamato di una loggia di antico rito. Poi c’è la Banca d’Italia del Governatore Ignazio Visco e di Mario Draghi, attuale capo Bce ex presidente Financial Stabilithy Forum, organismo internazionale nato nel 1999 su iniziativa dei ministri finanziari e dei governatori delle banche centrali del G7, per promuovere la stabilità finanziaria internazionale, che autorizzò l’acquisto di Antonveneta a debito ad un prezzo folle con la delibera del 17 marzo 2007. Insomma, ci sono tutte le figure ed i personaggi adatti per raccontare una storia criminale appassionante. C’è anche il morto. Anzi, ce ne sono otto, oltre David Rossi, suicidato.

La Prof.ssa Ferrandino, invece, ci guiderà nel mondo delle banche e delle imprese nella provincia sannita, essendo lei stessa co-autrice con il Prof. Ennio De Simone del volume “Banche e imprese in una provincia contadina. Saggi sull’economia sannita fra i secoli XVIII e XX”
In particolare verranno analizzate nel contesto locale le attività di alcuni Monti di pietà fra Sette e Ottocento, l’evoluzione dell’economia provinciale nel corso dell’intero secolo XX e alcune importanti realtà imprenditoriali. prima fra tutte la Banca Sannitica, vissuta per oltre un secolo prima di essere assorbita dalla BAnca Popolare di Novara.

You may also like...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.